• Brasile: gli indigeni della comunità guarani di Guyra Roka

    Dal Brasile dove le comunità indigene sono costantemente oppresse nelle loro esistenze e nei loro diritti arriva un mezza buona notizia da Survival International. Si perché la Corte suprema del Brasile ha ammesso il ricorso di una piccola comunità guaranì di Guyra Roka. I giudici hanno riconosciuto che gli indigeni non erano stati ascoltati in udienza, come la Costituzione e la legge internazionale prevedono, obbligando ad un nuovo processo. Il processo riguarda la difesa delle terre ancestrali dalle quali gli indigeni sono stati cacciati e di cui, per legge, dovrebbero tornare in possesso. Cosa che accade raramente anche grazie ad un espediente adottato dai potentati economici. Il ‘trucco del Limite Temporale’ secondo il quale i popoli indigeni che al 5 ottobre 1988 – giorno in cui fu promulgata la Costituzione brasiliana – non abitavano fisicamente nelle loro terre ancestrali, non hanno più alcun diritto di viverci. Se è vero che la Corte ha obbligato ad ascoltare i guaranì di Guyra Roka le speranze di riappropriazione delle terre sono scarse. In questo processo che li oppone al potente imprenditore agricolo e politico, José Teixeira.

geografia dei poteri

donne

spartiti di massa

scritture

diritti comuni

La Newsletter di Mentinfuga

movimento terra

storie

cinema

arte

scienze e tecnologia

teatro

economia

sport

discipline