• Australia: sottomarini nucleari in cooperazione con USA e Regno Unito

    Accordo tra USA, Regno Unito e Australia per dotare quest’ultima di otto sottomarini a propulsione nucleare. I sottomarini non avranno armi nucleari a bordo, ma restano più tempo in immersione e hanno tecnologia per controllare con più facilità l’area. L’annuncio è collegato alle accelerazioni della politica estera americana in Asia dopo il catastrofico ritiro dall’Afghanistan. Infatti Joe Biden è già a colloquio con i leader del Quadrilateral Security Dialogue (Quad) che oltre all’Australia include l’India e il Giappone per una strategia di contenimento di Pechino nell’area comprendente l’Oceano Pacifico, il Mar della Cina e il Pacifico Occidentale. Parlando dell’accordo stipulato con il primo ministro australiano Scott Morrison e il primo ministro Johnson, Biden ha detto: «Oggi compiamo un altro passo storico per approfondire e formalizzare la cooperazione tra le tre nazioni. Perché tutti riconosciamo la necessità imperativa di garantire la pace e la stabilità nell’Indo-Pacifico a lungo termine». La pace? Molti analisti commentano che di fatto questo accordo dei sottomarini verrà considerato come un atto ostile dalla Cina e le prime dichiarazioni da Pechino non sono di plauso.

geografia dei poteri

donne

spartiti di massa

scritture

diritti comuni

La Newsletter di Mentinfuga

movimento terra

storie

cinema

arte

scienze e tecnologia

teatro

economia

sport

discipline