16 Ottobre 1943: per non dimenticare.

pietre inciampo ebrei sterminio
history 1 minuti di lettura

Alle prime ore del 16 ottobre del 1943 la brutale violenza nazifascista entra nelle case degli ebrei del Ghetto di Roma e in altri quartieri. Il rastrellamento al ghetto avviene in pochissimo tempo e alla fine saranno più di mille e duecento, tra cui molti bambini, che verranno con disumana organizzazione infilati sui camion coperti da teloni scuri. Dalla stazione Tiburtina gli ebrei inizieranno il viaggio senza ritorno – per la quasi totalità di loro – verso il campo di sterminio di Auschwitz. Qualche settimana prima il maggiore Herbert Kappler, responsabile delle SS a Roma, aveva ricattato gli ebrei ottenendo in poche ore cinquanta chili d’oro altrimenti avrebbe deportato in Germania duecento di loro. Dal 1938 con le leggi razziali fasciste erano già stati cancellati molti dei diritti universali per gli ebrei.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: