25 Aprile

history 1 minuti di lettura

Il virus, l’epidemia, la paura. No, questo tempo recluso non potrà e non dovrà impedirci di sacralizzare questo giorno. Il 25 Aprile è la colonna granitica e immanente che sorregge l’universo dei giusti. E così deve restare, nell’eternità della Gloria: il Momento dell’incontro di donne e uomini, rossi fiori, contornati dai colori di tutte le primavere. Il punto in cui tutte le nostre lotte, quotidiane ed epocali, trovano la loro alta celebrazione. Ieri fu la Montagna; oggi, nelle nostre città, è più che mai necessario ribadire e gridare ad alta voce, fino a restare afoni, che l’antifascismo è, e deve restare, valore assoluto, intoccabile, progressivo. Il fondamento, necessario e Partigiano, per continuare ad erigere e sostenere la lunga opera di costruzione delle Libertà. Grazie all’irrinunciabile ricordo del sacrificio e della passione della nostra amata, bella Resistenza.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article