27 gennaio 2020 Giornata della Memoria

history 1 minuti di lettura

Il 27 gennaio è la Giornata della Memoria: memoria della Shoah, memoria di una immane violenza, memoria di quanto l’umano possa divenire bestiale.
Memoria è una parola dolce e terribile ad un tempo; memoria chiede che ci sia qualcuno a mantenerla in vita e a conservare le voci, i sogni, le lacrime, i pensieri e lo scorrere stesso del tempo.
Il Giorno della Memoria diventa oggi ancora più impegnativo e chiama tutti noi ad una grande e inevitabile responsabilità: i testimoni diretti della Shoah stanno, per ragioni anagrafiche, scomparendo e la loro voce non potrà più guidarci.
Il nostro compito è, dunque, quello di farci testimoni della “memoria della memoria”; dobbiamo raccogliere quelle voci e serbarle nella nostra mente e nel nostro cuore; farne, appunto memoria.
La storia non smette di stupirci con il suo carico di bellezza e il suo fardello di distruzione. Sta a noi decidere da che parte stare; sta a noi essere davvero degni di quelli che per settant’anni hanno portato il fardello delle tragedie che avevano vissuto. Testimoni solidali oltre il tempo possiamo oggi essere pronti.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article