A 99 anni dalla la Dichiarazione universale dei diritti umani

diritti umani
history 1 minuti di lettura

I diritti umani – in un mondo che di fatto è in una guerra perenne – sono disattesi e calpestati. Libertà individuali e tutele sociali continuano a non riguardare un numero incalcolabili di persone anche per la povertà e le disuguaglianze parte di un sistema basato sullo sfruttamento. E, dopo molti anni, la fame nel mondo è aumentata.
Si commemora quel 10 dicembre 1948 in cui fu firmata la Dichiarazione universale dei diritti umani dai membri dell’ONU dopo le devastazioni della II Guerra mondiale e il cui articolo 1 recita: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti”. Da allora molti passi in avanti sono stati fatti ma da un po’ di anni le organizzazioni internazionali subiscono pesanti attacchi. Il professore Marco Mascia dell’università di Padova dice che «le organizzazioni internazionali sono umiliate, messe ai margini. Le superpotenze scaricano addosso a loro le proprie responsabilità».

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article