Abiy Ahmed Ali: un premio Nobel per la pace meritato

etiopia tigray
history 1 minuti di lettura

Un premio Nobel per la Pace meritato quello ricevuto da premier etiope Abiy Ahmed Ali, non solo per la pace sottoscritta con l’Eritrea di Isaias Afeworki, ma anche per gli sforzi fatti e che continua a fare perché sia definitiva, per le riforme nel suo paese, per quello che sta facendo in termini di supporto ai negoziati per le dispute tra Kenya e Somalia, per la crisi sudanese o per le relazioni tra Gibuti e l’Eritrea. Un premio Nobel necessario, oserei dire, per sostenerlo perché hanno già provato con un attentato ad ammazzarlo e per sostenere tutta quella parte dell’Africa che vuole mettere fine ai tanti conflitti che portano dolore e morte.
Con l’Eritrea è stato un semplice gesto: accettare l’arbitrato dell’ONU sulla disputa che aveva generato la guerra. E poi è scoppiata la pace anche per le tante famiglie separate da quel conflitto che non era mai morto.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article