Afghanistan: la strage di giovani a Kabul

Afghanistan
history 1 minuti di lettura

A Kabul una prima autobomba è stata fatta esplodere davanti ad un scuola femminile e poi, mentre fuggivano ne sono state fatte esplodere altre due. Una vera strage che porta le vittime a 68 e un numero elevato di feriti in un quartiere dove la comunità sciita è molto presente. Papa Francesco lo ha definito un “attacco disumano”. Il presidente Ashraf Ghani aveva accusato i Talebani che però hanno respinto ogni responsabilità accusando della strage i militanti dello Stato Islamico (IS). Non c’è nessuno che si intesti la paternità di una simile strage di giovani e per ora non si saprà chi è stato.
Non c’è pace per l’Afghanistan e da quando sono stati annunciati i ritiri delle forze militari straniere il conflitto per la conquista del governo si è inasprito. Questo dopo vent’anni di una guerra assurda costata, secondo i dati della missione dell’ONU, circa 160mila morti di cui tra 35 e 43mila civili.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article