Afghanistan: i Talebani sono tornati

Afghanistan Kabul
history 1 minuti di lettura

Dopo una guerra devastante che, come si sapeva da tempo, non ha portato ad una pacificazione ampia dell’Afghanistan, i Talebani sono tornati. Si apprestano a controllare il paese dopo il ritiro delle truppe occidentali, statunitensi prima di tutto che lasceranno il 31 agosto le basi. Una delegazione di Talebani, a Mosca, ha dichiarato di controllare più dell’85% del territorio in Afghanistan. Hanno rassicurato che terranno fuori lo Stato islamico e che non creeranno problemi nei paesi circostanti. In queste settimane centinaia di persone della sicurezza afghana si sono rifugiati nel confinante Tagikistan, uno sconfinamento che è un problema per Mosca.
Il Presidente Biden ha chiarito che da ora in poi è una faccenda del popolo quello accade. Come scrive Battiston sul Manifesto «un’abdicazione di responsabilità. Perché le condizioni che gli afghani si trovano ad affrontare sono state create anche dagli Stati Uniti, con vent’anni di guerra. E se i Talebani oggi sono così forti è anche a causa del modo in cui Washington, prima con Trump, poi con Biden, ha gestito il negoziato bilaterale con i Talebani. Concedendogli troppo, se non tutto. E lasciando indietro, indebolito, il governo di Kabul».

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article