Afghanistan: una strage all’aeroporto di Kabul

Afghanistan
history 1 minuti di lettura

Il ritiro affrettato degli USA dall’Afghanistan ha una tragica e annunciata coda. Un duplice attentato ha falcidiato le vite di settantadue afghani accalcati all’aeroporto di Kabul in attesa di poter essere evacuati e tredici marines. È possibile che ci siano anche dei morti tra i talebani. A causa di feriti gravi il bilancio rischia di aggravarsi. Tutte le personalità e le istituzioni occidentali dichiarano che il rischio di ulteriori attentati è altissimo.
L’attentato è stato rivendicato dallo Stato Islamico Khorasan (ISIS-K), un gruppo affiliato che hanno combattuto in Siria e Iraq.
Joe Biden lo aveva definito ritiro «responsabile», ma è stata una ritirata disastrosa e tragica. In commento Biden dopo l’attentato ha detto: «Non perdoneremo, non dimenticheremo. Vi daremo la caccia e ve la faremo pagare». Si è assunto la responsabilità delle decisioni, ma ha anche ricordato che qualche responsabilità è di Donald Trump che ha chiuso l’accordo con i talebani.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: