Alitalia: un’altra proroga ma senza soluzione

history 1 minuti di lettura

È probabile che ci sia un’altra proroga per l’Alitalia. Oggi scade il termine per la presentazione delle offerte da parte del consorzio guidato da Ferrovie dello Stato che dovrebbe salvare la compagnia. Come sempre, comunque vada, non si salveranno tutti i posti di lavoro. Nonostante il ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli sia cautamente ottimista la situazione è al limite dell’impossibile. Il Consiglio di amministrazione delle FS ha constatato che non ci sono ancora le “condizioni necessarie” per la cordata che vedrebbe la presenza di Atlantia (i padroni di Autostrade che rischiano di perdere la concessione), Lufthansa che non vuole partecipare al capitale se non a ristrutturazione (licenziamenti) fatta e Delta, la società americana, entrerebbe al 10% e nuove iniezioni di capitali solo dopo e comunque con delle condizioni, soprattutto sul tema delle alleanze commerciali, non eque per Alitalia. Ironia della sorte la società chiuderà novembre con un aumento dei ricavi tra il +5,5% e +6%, mentre a dicembre la crescita sarà del 7% secondo spiega il Direttore generale, Fabio Lazzerini.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article