Almaviva e Italiaonline, altre crisi occupazionali

fonderia lavoro economia
history 1 minuti di lettura

La crisi dell’occupazione è sempre più grave e i provvedimenti del Governo, finanziaria inclusa, non servono a molto quando non aggravano la situazione.
È di alcuni giorni la decisione della storica azienda del web, ITALIAONLINE 1.106 dipendenti (esclusi i dirigenti), di considerare 700 lavoratori in esubero: 417 finiranno in cassa integrazione a zero ore per 24 mesi e gli altri 283 in cassa integrazione a rotazione (4 giorni mese per 24 mesi). Considerata l’età anagrafica degli occupati in azienda, rispetto all’attuale legislazione, non sarà possibile accompagnare i dipendenti in pensione.
Un dramma ancora maggiore quello di Almaviva, azienda di primissimo piano nel settore call center, che ha annunciato 2.500 esuberi tra Roma e Milano e il trasferimento in Calabria di 150 lavoratori di Palermo. I lavoratori in questo settore sono già precarizzati e sfruttati con paghe da fame. Il settore soffre anche di delocalizzazioni e di gare al massimo ribasso. Ma pagano il conto sempre gli stessi.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article