Austria: perquisita la Cancelleria e il Ministero delle Finanze

Austria bandiera
history 1 minuti di lettura

Austria: mentre il cancelliere Sebastian Kurz era impegnato in Slovenia nel vertice UE-Balcani, l’Ufficio del Procuratore per l’Economia e la Corruzione (WKSTA) ha fatto perquisire la Cancelleria, il Ministero delle Finanze e la sede del Partito popolare (ÖVP), il partito del cancelliere.
L’inchiesta riguarda sondaggi pubblicati dal quotidiano “Oesterreich” e della tv privata “oe24 che sarebbero stati pagati con soldi pubblici e, come scrive Die Presse, «per scopi partitici», «motivati esclusivamente per sostenere il successo politico di Kurz». Insomma utili a favorire alla leadership del partito e alla Cancelleria. Il cancelliere Sebastian Kurz è indagato per «favoreggiamento della corruzione». Kurz nonostante la gravità dell’inchiesta ha dichiarato ieri sera al telegiornale dell’ORF “ZiB2” che non lascerà l’incarico e che le indagini per corruzione della procura non lo riguardano personalmente. L’opposizione ha intenzione di avanzare la richiesta di una mozione di sfiducia al Cancelliere.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: