Barbarie: dalle accuse ONU al decreto sicurezza bis

migranti
history 1 minuti di lettura

Mentre la Sea Watch con 47 migranti a bordo è davanti al porto di Lampedusa e il vicepremier Salvini ci fa sapere che quella nave non entrerà in Italia, l’ONU ci recapita una pesante accusa con una lettera di undici pagine. Il principale oggetto sono le direttive del ministero dell’Interno che viola le convenzioni internazionali, fomentano il clima di xenofobia e “mette a rischio i diritti umani dei migranti, inclusi i richiedenti asilo”. A questo si aggiunge la richiesta di fermare il decreto sicurezza bis che tra l’altro introdurrebbe maxi multe comminate a chi salva i migranti. E, aggiungiamo noi,  una disposizione fascistoide, di concentrazione di poteri, che prevede il trasferimento della competenza a limitare o vietare il transito e la sosta nel mare territoriale italiano dal ministro delle infrastrutture al ministro dell’interno.
La barbarie dentro casa. Un decreto che speriamo Mattarella non firmi.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article