Biden: si volta pagina negli States?

Condividi
bandiera stati uniti

Biden ha vinto. Ha fatto il suo discorso con un’attenzione alla riconciliazione. Parole moderate che aspirano a riunire il paese e gli americani. “Sarò un presidente che unisce e non un presidente che divide. […] “Basta trattare i nostri oppositori come nemici“,

Sicuramente il clima di scontro voluto e attuato da Trump diventerà meno acido. Forse non subito. Ancora non è chiaro cosa ha in serbo il presidente uscente oltre ai possibili risvolti delle sue azioni legali. Non è detto che la transizione che si prepara da ora al 20 gennaio potrebbe essere ostacolata da Trump.

Biden ha detto che una delle prime cosa che farà è rientrare negli Accordi di Parigi sul clima. Bene. Si occuperà con assoluta determinazione della pandemia. Bene. Per la lotta al contagio potrebbe addirittura invocare, come scrivono Michael D. Shear and Lisa Friedman sul New York Times  il Defense Production Act, la legge dei tempi della guerra coreana che consente al presidente di ordinare alle imprese di produrre prodotti necessari per la difesa nazionale.
Ha promesso di occuparsi dei senza tetto, di rivedere i divieti per i rifugiati. Bene.

Ma ha anche ripetutamente detto che ha fatto campagna elettorale come democratico, ma che governerà “come un americano“. E gli americani sono quei settanta milioni che hanno votato per Trump e le sue politiche. Sono quelli che hanno fatto sì che i democratici perdessero seggi alla Camera e che i repubblicani mantengano forse il primato al Senato. Wall Street non è crollata alla vittoria di Biden e il gotha finanziario sa bene che il nuovo presidente non sconvolgerà i loro piani e non metterà pesantemente mano alla fiscalità. Del resto una delle paladine della redistribuzione fiscale, la senatrice Elizabeth Warren molto probabilmente, come scrive Rampini su Repubblica non avrà il Dipartimento del Tesoro come sembrava tempo addietro. Come tutta la linea progressista, nonostante la grande richiesta di cambiamento che esiste nel paese, sarà marginale nel Governo federale.

Non dimentichiamo nemmeno che si era opposto Medicare for all, la riforma della sanità che metteva il bavaglio alle assicurazioni. Come scrive Roberto Zanini il Manifesto che ne sarà degli 11 milioni di immigrati illegali? «Ocasio-Cortez ha già iniziato a criticare l’approccio verso i latinos. E fu celebre la dichiarazione di Biden, in giugno, a una cena per ricchi finanziatori al Carlyle Hotel di Manhattan: “Se sarò eletto, fondamentalmente non cambierà niente”».
Pasquale Esposito

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

In questo articolo