Biotestamento: non tutti i Comuni sono pronti

personale sanitario intervento
history 1 minuti di lettura

A Trento la registrazione del primo deposito di Dat (Disposizioni anticipate di trattamento) dopo l’entrata in vigore della legge sul testamento biologico avvenuta ieri. Ma, se ci sono Comuni che già da tempo le raccolgono in registri simbolici in attesa della regolamentazione, altri sono ancora nel caos dimostrando una scarsa conoscenza della legge. Gli individui che vogliono dare indicazioni sui trattamenti sanitari da ricevere o rifiutare nei casi in cui si trovassero in condizioni di incapacità, devono infatti consegnare le proprie Dat all’ufficio dello stato civile del comune di residenza che provvede all’annotazione in un apposito registro. I residenti dei comuni che non hanno ancora provveduto ad istituire il registro possono rivolgersi alle strutture sanitarie, sempre qualora la Regione di residenza ne regolamenti la raccolta. In ultima alternativa, forse quella accessibile a tutti, basta affidare le proprie Dat ad una persona di fiducia.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article