Regno Unito: Johnson nella bufera

Dowing street Regno Unito Londra
history 1 minuti di lettura

Durante una riunione di governo, il premier del Regno Unito, Boris Johnson avrebbe detto che avrebbe preferito «vedere accatastarsi migliaia di corpi» a causa della pandemia piuttosto che decidere per un altro lockdown. Se da una parte Johnson ha respinto le accuse parlando di «spazzatura» e suoi ministri provano a difenderlo, dall’altra queste rivelazioni del tabloid Daily Mail oramai sono finite su tutti i media dopo la verifica delle fonti. Dietro le rivelazioni sembra esserci l’ex consigliere Dominic Cummings, architetto della Brexit e consulente senior del premier dal 24 luglio 2019 al 13 novembre 2020, quando venne allontanato.
Oggi il leader conservatore scozzese, Douglas Ross si è rifiutato più di una volta, durante un’intervista, di dire chiaramente di credere che Boris Johnson sia un uomo di “integrità e onore“.
Boris Johnson è sotto accusa anche per la ristrutturazione dell’appartamento personale a Downing street voluta dalla fidanzata Carrie Symonds e il cui conto da 70mila euro sarebbe stato saldato dal partito conservatore.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: