Cile: le manifestazione non si fermano. Ricompare la tortura.

Cile bandiera
history 1 minuti di lettura

In Cile, il 25 ottobre, si è svolta la più grande manifestazione di sempre. Il governo parla di oltre 1,2 milioni di persone a piazza Italia a Santiago. Karla Rubilar, la sindaca della regione metropolitana di Santiago ha detto che ci sono persone a manifestare appartenenti a tutti gli ambienti, ” un messaggio chiaro per un cambiamento nel nostro paese”.
La protesta non si ferma né davanti ai passi indietro fatti da Sebastián Piñera che ha annunciato vari interventi incluse maggiori tasse per i più ricchi, né davanti ad una repressione durissima con 18 morti e violenze e torture da parte delle forze dell’ordine e documentate dagli ispettori dell’Istituto nazionale dei diritti umani. Non può che tornare alla mente gli incubi vissuti da tante donne e uomini cileni durante la feroce dittatura di Pinochet. Anche perché il ministro dell’Interno Andrés Chadwick era un sostenitore di quel regime.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: