Cina: Xi Jinping ritorna sulla riunificazione di Taiwan

taiwan
history 1 minuti di lettura

Alla vigilia della ricorrenza della rivoluzione antimperiale in Cina celebrata a Taiwan, i l presidente cinese Xi Jinping è tornata a parlare di riunificazione. Lo ha fatto con toni più morbidi delle precedenti occasioni, senza far riferimento diretto all’uso della forza ma il tono è stato fermo e deciso. Durante il suo intervento di oggi in un incontro per commemorare il 110° anniversario della Rivoluzione ha sostenuto che “Il separatismo per l’indipendenza di Taiwan è il più grande ostacolo al raggiungimento della riunificazione della madrepatria e il più grave pericolo nascosto per il ringiovanimento nazionale“. Ha precisato inoltre che quella della riunificazione è un faccenda interna alla Cina e non sono ammesse intromissioni. Venerdì la presidente Tsai Ing-wen aveva denunciato la Cina per la sua pressione, oggi da Taiwan la risposta è stata che è solo il popolo di Taiwan a decidere del suo futuro.
Da settimane la tensione è alta: la Cina che ha violato lo spazio aereo dell’isola, ha effettuato martedì scorso esercitazioni con navi da guerra. Una tensione forse cresciuta a causa della maggiore presenza americana nell’area.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: