Cingolani, gli ambientalisti, il nucleare e il riscaldamento globale

riscaldamento globale siccità
history 1 minuti di lettura

Per molti anni scienziati e non hanno denunciato la pericolosità delle attività umane per il clima, con un riscaldamento globale giunto quasi ad un punto di non ritorno. Ora scopriamo, grazie al ministro della Transizione ecologica e fautore del nucleare Roberto Cingolani che tra le attività umane che causa la crisi climatica c’è quella degli ambientalisti “radical chic”. Infatti, secondo il ministro: “loro sono peggio della catastrofe climatica verso la quale andiamo sparati, se non facciamo qualcosa di sensato. Sono parte del problema…”. Ha ragione Giorgio Ferrari quando scrive che siamo di fronte al “miglior interprete di quel new green deal che accomuna trasversalmente settori del capitale finanziario, corporation in cerca di riscatto, ma anche ampi settori di quella buona borghesia (media e piccola) che non vede l’ora di scrollarsi di dosso questo «fastidio» delle crisi climatica, per cui è pronta ad appoggiare qualsiasi proposta tecnologica, ivi compreso il nucleare, in nome di quello sviluppo sostenibile nel cui nome, ormai, si attuano le peggiori politiche ambientali”.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article