Combattere le disuguaglianze

povertà
history 1 minuti di lettura

Su Le Monde, Marie Duru-Bellat, sociologa e professoressa emerita presso Sciences Po, risponde alle domande sul tema della disuguaglianza. Credo che le sue risposte possano valere per tutti i paesi che in Europa stanno vivendo dentro una tragica pandemia. Una delle prime disuguaglianze che l’emergenza sanitaria rende più evidente è quella di coloro che hanno un alloggio precario (la macchina, un rifugio, gli amici, le abitazioni insalubri, piccole).
Pensiamo a tutte le persone che hanno un lavoro precario, stipendi e salari di fame, i senza lavoro senza forme di tutela sociale, i braccianti che consentono alle nostre tavole di essere imbandite ma che vivono in condizioni inumane e che lavorano irregolarmente. Dare un reddito sufficiente a tutti e regolarizzare i braccianti come ha fatto il Portogallo. Cominciamo da qui. E conserviamo il principio per il dopo Covid-19.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: