Dopo le consultazioni tutti per Draghi

mario draghi
history 1 minuti di lettura

Alla fine il Presidente incaricato Draghi “rischia” di avere tutti dalla sua parte. Anche FdI che non voterà la fiducia, ma come ha detto la Meloni “siamo pronti a dare una mano all’Italia come forza politica responsabile e patriottica”.
Matteo Renzi che fino all’altro ieri voleva parlare di contenuti e di cose da fare ora da un appoggio incondizionato. Dopo l’intervento di Conte in favore di Draghi e la sua totale disponibilità al M5S e la posizione di Grillo, il M5S prova a ricompattarsi per non disperdersi e per non disperdere il lavoro fatto finora. Il Pd? Ovviamente non ha scelta. LeU alla fine dovrà accettare. Salvini non poteva non sentire la voce del padrone e alzare le barricate.
Perché tutto questo? Draghi è un fuoriclasse? O sa usare alla perfezione il manuale Cencelli? O più semplicemente gli interessi per gli oltre i 209 miliardi non sono più occultabili? O non è il caso di assumersi le responsabilità in attesa delle prossime elezioni?
Ma la vera domanda è: di quale politica stiamo parlando? Che futuro ci aspetta?

 

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article