Conte II: programma, regionalismo differenziato e taglio dei parlamentari

history 1 minuti di lettura

Mentre fuori si vedevano impunemente saluti fascisti a Montecitorio, il Presidente del Consiglio Conte presentava, in un discorso fiume, il programma del governo M5S-PD per la fiducia. Molte parole su molti temi che riguardano il futuro del paese. Aspettiamo i fatti.
Per ora possiamo dire che come era nelle attese non c’è un progetto per reindirizzare il modello di crescita del paese verso l’equità sociale e una piena sostenibilità ambientale.
Nel programma di governo ci sono due temi “istituzionali” sui quali non si può essere d’accordo. Il primo quello del regionalismo differenziato che non s’ha da fare. Il secondo, pur nella complessità della valutazione, è il taglio dei parlamentari che porterebbe ad una politica sempre più elitaria. Se il problema sono gli stipendi dei parlamentari basta diminuirli del necessario e aumentare significativamente le imposte sui redditi più alti e così si prendono “due piccioni con una fava”.

-----------------------------

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article