Cuba e la riconoscenza dell’Italia

cuba l'Avana
history 1 minuti di lettura

E’ passato un anno da quando, in piena emergenza Covid, l’Italia, trovatasi improvvisamente proiettata nel terzo mondo sanitario, senza ovvero la possibilità di sopperire all’emergenza, ricevette il supporto di una brigata di medici inviata da Cuba. Ne arrivarono cinquantatre, prendendo il loro posto e mettendosi a disposizione principalmente tra le unità sanitarie della Lombardia, sfinite dal riversarsi continuo degli ammalati presso le unità ospedaliere. Per tutto l’anno inoltre personale medico cubano, considerato all’avanguardia grazie a un sistema sanitario nazionale d’eccellenza, in grado di sviluppare anche il vaccino anti-covid, ha continuato nel nostro Paese ad essere invocato da più parti nella lotta contro la pandemia. Oggi, per tutta risposta e come segno di infinita gratitudine per quanto fatto da Cuba verso i nostri connazionali, l’Italia all’ONU vota contro la risoluzione sulle ripercussioni negative dell’embargo presentata dalla Cina. Il nostro si dimostra ancora una volta proprio un bel Paese, soprattutto ricco di memoria storica. Anche a breve termine.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: