Dal 2007 la povertà è più che raddoppiata

diseguaglianze povertà roma

Dalla , “Vasi Comunicanti”: rapporto annuale 2016 sulla povertà. I dati  in parte presi da Istat e in parte frutto di ricerche dirette, sembrano il contraltare ai progressi evidenziati dal Premier. Secondo l'Istat, 1 milione 582 mila famiglie: 4.598.000 di persone vivono in uno stato di , senza possibilità di una vita dignitosa. Dal 2007, anno precedente la crisi economica, la percentuale di è passata dal 3,1% al 7,6%: il numero più alto dal 2005. Nel Sud (34,4% dei residenti) si concentra il 45,3% dei poveri; la percentuale più alta di individui (10,0%) e di famiglie (9,1%). Conseguenza diretta dei 576mila persi, il 70% di tutta ; livelli occupazionali più bassi dal 1977: 5,8 milioni. Ma la povertà  coinvolge tutto il paese. Solo gli ultrasessantacinquenni hanno mantenuto il modesto sistema di tutele e hanno migliorato la loro situazione rispetto alle altre fasce di età nella classifica di quasi poveri.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article