Difendere i diritti della comunità Lgbtq+

lgbt libertà sessuale omofobia
history 1 minuti di lettura

Per molto, troppo tempo l’omosessualità è stata considerata una malattia che andava curata. L’amore è stata una malattia, ma solo quello di alcune persone. Amare, ma solo per alcune persone, è stato un reato da punire. Una malattia mentale che l’Organizzazione mondiale della Sanità, con colpevole ritardo, ha cancellato come tale solo il 17 maggio del 1990.
Per quanti passi siano stati fatti l’omofobia, la bifobia e la transfobia, cioè la discriminazione nei confronti delle persone bisessuali e transessuali non sono state completamente cancellate. E il 17 maggio è una data che ci aiuta a ricordare che dobbiamo ancora difendere i diritti della comunità Lgbtq+. In Italia gli episodi omofobi sono ancora troppi e in una settantina di paesi sono in vigore leggi che condannano le relazioni omosessuali e in otto di questi si rischia la vita.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article