Difendere i diritti umani può costare la vita

Conitato di pace per la difesa di Biram e dell'IRA
history 1 minuti di lettura

Sono uomini e donne che mettono il loro tempo e la loro persona a rappresentare le centinaia di movimenti che lottano per difendere le terre, i rifugiati, gli indigeni, gli omosessuali, i cittadini colpiti dalle organizzazioni criminali. La rete “In Difesa Di – per i diritti umani e chi li difende” scrive che «nel 2016 siano stati almeno 280 i difensori e le difensore dei diritti umani uccisi e uccise nel mondo. Quasi la metà erano leader indigeni, attivisti ambientalisti e per i diritti della terra. E almeno mille i casi di minacce, persecuzioni, tortura o detenzione. Il doppio dell’anno precedente».
Il Governo e il Ministero degli Esteri dovrebbero preparare e mettere in «atto protocolli chiari e trasparenti per il personale diplomatico italiano in Paesi terzi […] in tema di protezione e accompagnamento dei difensori e difensore dei diritti umani».

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article