Due buone nuove per gli indigeni in Brasile

Brasile Amazzonia indigeni
history 1 minuti di lettura

Due notizie che ci fanno piacere arrivano sul fronte della difesa delle comunità indigene. La prima arriva dal Brasile: le pressioni e gli impegni locali e quelli internazionali hanno sicuramente aiutato nella firma della rinnovo per tre anni delll’Ordinanza di Protezione Territoriale che tutela il territorio indigeno di Ituna Itatá (“Odore di fuoco”) nonostante il costante impegno del governo di destra di Bolsonaro che preme per uno sfruttamento per agro business, le risorse minerarie e per gli allevamenti nei territori delle comunità indigene e delle tribù incontattate. Come Spiega Survival International in Brasile, “queste Ordinanze servono a proteggere i territori di alcuni popoli incontattati per i quali non è ancora stato concluso o intrapreso il lungo iter burocratico della demarcazione ufficiale. Sono strumenti di protezione vitali per la sopravvivenza dei popoli incontattati che le abitano”. La seconda notizia riguarda l’Europa dove il Parlamento ha approvato una che contiene “alcune richieste e raccomandazioni forti a tutela dei diritti, delle terre e delle vite dei popoli indigeni, e una netta critica al Presidente Bolsonaro e alle sue politiche anti-indigene”.

 

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article