Elezioni amministrative: l’affluenza un tema di democrazia

elezioni amministrative italia
history 1 minuti di lettura

Il dato certo è che l’affluenza alle urne alle elezioni amministrative è stata scarsa. La partecipazione popolare e il coinvolgimento dei cittadini alla politica del paese resta sempre scarsa, come accade da tempo. E come da tempo diciamo questo è un problema per la legittimazione sostanziale e democratica dei risultati. Si dirà che si è votato ad ottobre e non in Primavera e che la pandemia ha allontanato dalle urne… Tutto vero ma resta il fatto che abbiamo fatto ulteriori passi indietro rispetto al 2016. Alle elezioni comunali l’affluenza alle urne è stata del 54,69%, alle supplettive della Camera (Roma Primavalle) il 44,16%. e alle regionali per la Calabria il 44,36%. Per esempio proprio in Calabria anche se il candidato del centrodestra Roberto Occhiuto vincesse con il 60% dei voti di fatto si ritroverebbe a vincere meno del 27% dei consensi (il 44,36% del 60%). Lo stesso ragionamento può essere fatto per quasi tutti le/i vincenti. Riportare le persone a votare dovrebbe essere uno degli impegni primari per della politica in una democrazia parlamentare ma al di là di vanni appelli non c’è nient’altro.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article