Elezioni Bolivia. Luis Arce riconosciuto vincente dalla presidente ad interim

Bolivia bandiera
history 1 minuti di lettura

A un anno di distanza dall’elezione contestata, un golpe bianco, e dall’esilio obbligato, in Argentina, dell’ex-presidente Evo Morales, in Bolivia si sono svolte le elezioni presidenziali. Anche se il Tribunale Supremo Elettorale ha bloccato lo scrutinio veloce e quindi non ci saranno risultati ufficiale prima di qualche giorno, la presidente ad interim, Jeanine Añez ha già riconosciuto, via Twitter, la vittoria di Luis Arce e del suo vice vice David Choquehuanca  del Movimiento al Socialismo (MAS) con il 53%. Per la legge della Bolivia, anche se non dovesse superare il 50% dei voti, raggiungendo il 40% e con un scarto del 10% sul secondo (in questo caso Carlos Mesa), la vittoria al primo turno è convalidata. Con la diffusa presenza della polizia e dell’esercito e nonostante le lungaggini dovute alle norme anti-contagio, le elezioni si sono svolte senza incidenti particolari e con un’alta affluenza. Le prime parole di Arce sono state di riconciliazione e apertura.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article