Europee 2024: avanza la destra con una scarsa affluenza alle urne

Elezioni europee 2024

L'estrema destra avanza alle , ma non ha spazio per governare l'Europa. IL Parlamento europeo ha tuttora una notevole maggioranza europeista che però, visto lo spostamento a destra dei governi, deve fare pesantemente i conti con il Consiglio europeo che ha maggiori capacità decisionali. La Commissaria europea  uscente Ursula von der Leyen ha chiamato tutti a raccolta in difesa dell'Europa attuale ma non sarà facile la sua rielezione.

Ma il dato più eclatante del voto è la scarsa affluenza alle urne che da anni mette in secondo piano la rappresentatività politica di chi governa e la sua stessa legittimità. In per la prima volta l'affluenza in una elezione europea è scesa sotto il 50% e nei Comuni dove si votava per il sindaco è stata del 42%. Un problema, quello dell'affluenza, che continua a non essere al centro delle preoccupazioni di chi vuole essere in una democrazia. Tra le più alte percentuali di affluenza alle urne c'è quella della : 65%.

La è il primo di quei paesi che vedranno lo spostamento a destra con il Rassemblement national di Marine Le Pen e con a capo nelle liste Jordan Bardella con il suo 31,5 % hanno messo nell'angolo il presidente che con Renaissance ha meno della metà dei voti della destra, ha sciolto l'assemblea nazionale e convocato le elezioni politiche per il 30 giugno e ballottaggio il 7 luglio. Il saggista e leader di Place publiquePartito socialista (accreditato di un 14%) Raphaël Glucksmann ha accusato Macron di giocare «un gioco estremamente pericoloso con la democrazia e le istituzioni», mentre Jean-Luc Mélenchon di  La France insoumise (accreditato di un 10%) dà ragione al presidente dichiarando: «Non abbiamo paura del popolo». Nel frattempo a Parigi una moltitudine di persone è scesa in piazza per manifestare contro l'estrema destra.

La Germania in crisi politica ed economica ha visto un altro risultato come quello francese e infatti Markus Söder, premier bavarese e capo dell'Unione cristiano-sociale conservatrice (CSU), partito gemello dell'Unione cristiano-democratica (CDU) che insieme prendono oltre il 30%, ha chiesto elezioni anticipate per la pesante sconfitta che i partiti della coalizione di governo Socialdemocratici, Verdi e Liberali. Il Cancelliere Olaf Scholz  non ha dato chance a dimissioni. L'SPD ha subito una sconfitta storica con un modesto  13,9% e i Verdi che si fermano all'11,9%. Mentre l'estrema destra di AfD è diventato il secondo partito in Germania.

In dove l'affluenza è stata del 51% e a scrutinio quasi concluso il Partito popolare (PP) vince e conquista 22 seggi ma non stravince come pensava il suo leader Alberto Núñez Feijóo, mentre il Partito socialista (PSOE)  ottiene 20 seggi. Il partito di estrema destra Vox (9,62%) porta da 4 a 6 i seggi;  entra al Parlamento europeo anche il partito Se Acabó La Fiesta (SALF), guidato da Alvise Pérez che ha fatto una campagna antipartito. La piattaforma di sinistra di Simar entrerà con tre seggi,  Podemos con due.

L'estrema destra di FPÖ diventa il primo partito con quasi il 25%.

In Belgio il primo ministro Alexander De Croo (Open Vld) ha annunciato le sue dimissioni a causa della sconfitta alle elezioni europee.

Altra sconfitta per i partiti al governo arriva nella Repubblica Ceca dove l'ANO dell'ex primo ministro Andrej Babiš, ha ottenuto la maggioranza dei seggi per il Parlamento europeo con il 26%, mentre la coalizione governativa SPOLU si è fermata al 22%. Anche qui un gruppo di estrema destra guidato Filip Turek arriva a Strasburgo. Anche in Estonia l'opposizione di centrodestra prende più voti dei partiti di governo. A parti invertite in Portogallo il Partito socialista all'opposizione è in vantaggio ma soprattutto l' estrema destra Chega ha dimezzato i voti ottenuti lo scorso mese alle elezioni nazionali.

Si consolida la destra in Italia dove Giorgia Meloni può dire di aver raggiunto il suo obiettivo e cioè avere più voti delle politiche. Al momento, sempre considerando l'alto , il PD ottiene un buon risultato e ancora meglio Alleanza e Verdi Sinistra mentre arretra il M5S e la Lega.
Pasquale Esposito

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article