Emmanuel Macron, il mercato, l’euro e lo spread

il logo di en marche! il movimento di Macron
history 1 minuti di lettura

Il senso della vittoria di Emmanuel Macron con il suo movimento En Marche!, al primo turno delle elezioni presidenziali in Francia, non è tanto l’assenza, per la prima volta, dei gollisti e dei socialisti dalla corsa all’Eliseo, quanto nelle due parole che gli esperti della banca olandese Abn Amro hanno scritto: “market friendly”. Il suo programma di riforme è appunto dalla parte del mercato. Tutto il centro-destra e il centro-sinistra si sono affrettati a dichiarare il proprio sostegno a Macron contro Marine Le Pen nel secondo turno. Non è solo la volontà di battere una candidata con programmi razzisti e fascisti. A complimentarsi ci sono stati tutti i rappresentanti delle istituzioni europee. Le borse e la quotazione dell’euro stanno reagendo positivamente e, nonostante il declassamento del debito pubblico italiano, lo spread tra i Bund tedeschi e i BTP è sceso.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article