Ex-Ilva. Un’attesa dolorosa.

taranto ex-ilva
history 1 minuti di lettura

Mentre ieri si sviluppava un incendio nello stabilimento di Taranto, ArcelorMittal come aveva preannunciato ha depositato all’iscrizione a ruolo in Tribunale a Milano l’atto di citazione per il recesso del contratto di affitto che era preliminare all’acquisto della ex-Ilva. In Commissione Bilancio il ministro Gualtieri, chiede “il rispetto degli accordi e l’individuazione di una soluzione sostenibile di mercato e di rilancio, anche per il conseguimento degli obiettivi di bonifica”. I sindacati chiedono all’azienda di andare avanti con il confronto.
In attesa del Consiglio dei ministri dove dovrebbero arrivare, come richiesto da Conte, le proposte per risolvere la crisi e rilanciare Taranto, si attende la data per il confronto tra ArcelorMittal e il governo giallo-rosso. Contemporaneamente il Governo è nel mezzo di una tempesta non essendo stata trovata la quadra sul ripristino dello scudo penale che vede i parlamentari pugliesi del M5s evidentemente sensibili sul tema.
Intanto l’attività produttiva nello stabilimento e fuori si sta spegnendo. E a Taranto si continua a soffrire.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article