FFF. Una giornata per il clima

history 1 minuti di lettura

Un milione di persone nelle piazze in Italia, la stragrande maggioranza giovani. Lo stesso accade più o meno nel resto del Mondo. La piccola Greta Thunberg, col suo lucido appello sul clima e sulle sorti dell’umanità, sembra aver fatto centro. Che sia il definitivo avvio di una necessaria, profonda e non più rinviabile riflessione sulle cause del surriscaldamento del Pianeta e sulla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo. È oggi assolutamente indispensabile rivedere i processi produttivi e l’utilizzo delle energie, e bisogna farlo ora. Soprattutto però non è più rimandabile un censimento, materiale ma anche morale, delle risorse naturali realmente disponibili, prodromo di una più equa redistribuzione delle stesse. In assenza della progettualità di una sensata, nuova coscienza, il “count down” della resistenza vitale globale si accorcia inesorabilmente ponendo le basi per il completamento del processo di autodistruzione dell’uomo.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article