G7 per l’Afghanistan: Biden fermo sulla scadenza del 31 agosto

Afghanistan
history 1 minuti di lettura

Al G7 virtuale tenutosi sotto la presidenza del premier britannico Boris Johnson per affrontare la crisi in Afghanistan, il presidente USA, Joe Biden non ha fatto passi indietro con i leader europei confermando la scadenza del 31 agosto per il definitivo ritiro delle truppe americane. Ancora prima era arrivato una sorta di ultimatum da parte dei talebani che non consentiranno ulteriori partenze dall’aeroporto di Kabul dopo il 31 agosto. Gli europei attraverso le parole di Johnson chiedono la garanzia ai talebani per “un passaggio sicuro per chi vuole lasciare l’Afghanistan anche dopo il 31 agosto“. Ma forse l’ha già ottenuta, ma da un paese terzo, il direttore della Cia William Burns durante il colloquio segreto con il capo supremo dei fondamentalisti afghani, il mullah Abdul Ghani Baradar. Gli USA vogliono lasciare il 31 e l’unico ritardo potrebbe essere qualche ostacolo posto dai talebani. Secondo quanto riferito alla Reuters da due anonimi funzionari statunitensi ci sono seri rischi di attentati suicidi dello Stato Islamico all’aeroporto dove  afgani e cittadini stranieri sono in attesa di poter partire.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: