G7: il problema dei vaccini per tutti

g7
history 1 minuti di lettura

In preparazione del vero G7 di giugno in Cornovaglia (Regno Unito), oggi si è svolta una riunione virtuale dei sette. A presiederla il britannico Boris Johnson, all’esordio Joe Biden e Mario Draghi.
Argomento del giorno i vaccini e la loro somministrazione. Si è parlato molto dei vaccini che dovrebbero essere a disposizione dei paesi poveri (130 nazioni nel mondo ancora non hanno inoculato nemmeno una dose). Le proposte e le posizioni sono diverse: Johnson regalerà le dosi in più a disposizione (sono state acquistate 400 milioni di dosi), Macron parla di dare il 5% delle dosi disponibili, Biden destina due miliardi di dollari al fondo Covax utile all’accesso globale dei vaccini, guidato da Vaccine Alliance, OMS e Coalition for Epidemic Preparedness Innovations. La Commissione europea ha portato a 1,3 miliardi il suo contributo.
Un po’ alla rinfusa, ma manca la volontà per una pandemia che se non risolta a livello mondiale non terminerà presto.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: