Giocattoli, latta e archeologia industriale

charlot giocattolo latta
history 3 minuti di lettura

La mostra di scatole e giocattoli d’epoca è stata inaugurata lo scorso 19 giugno al teatro Gerolamo di Milano, meglio conosciuto come “La piccola scala” all’interno delle sale polivalenti e della biblioteca.

Si tratta di 500 pezzi unici in ottime condizioni databili dalla seconda metà dell’Ottocento fino agli anni ’60, il corpo centrale della mostra è costituito un numero importante di giocattoli donato al teatro Gerolamo da un anonimo.
Tra i produttori di giocattoli troviamo pezzi delle aziende  Gunthermann, Lehman, Gama, Kohler, Ingap è Bell; adulti e bambini possono curiosare tra giocattoli unici che nel corso dei decenni, vedono trasformare il loro uso passando da oggetti decorativi a compagni di giochi dei bambini. A questi si vanno ad aggiungere la collezione di scatole di latta di Maurizio Troncone iniziata quasi 30 anni fa e che prosegue tutt’oggi attraverso la ricerca dei rarità che riesce a scovare grazie al suo fiuto da cercatore navigato e che lo rende uno dei principali collezionisti italiani di scatole di latta tra le diverse centinaia di persone appassionate di questi oggetti.

giocattoli auto

Stiamo parlando di scatole di biscotti, caramelle, cioccolatini attraverso le quali ripercorriamo la storia dell’industria dolciaria italianascatole dolci dalla Saiwa alla Venchi, ricostruzione storica che ha tanto più valore se pensiamo che gli archivi delle aziende sono una realtà recente e che i numerosi fallimenti ed acquisizioni dei marchi hanno fatto perdere alle stesse aziende memoria dei propri trascorsi.

All’archeologia della produzione industriale si va ad aggiungere la storia della pubblicità che veniva dalle stesse aziende affidata alle scatole decorate da famosi illustratori i quali spesso non firmavano con loro vero nome per non essere accusati di fare mercimonio della propria arte rendendo molto complesso risalire alla loro vera identità. In queste scatole troviamo la preistoria della pubblicità dell’era pre-consumista dove tali oggetti una volta svuotati del loro contenuto erano destinati a restare in casa e ad essere tramandati, il che spiega la cura con la quale erano decorati essendo concepiti più come oggetti di design che legati esclusivamente alla loro destinazione d’uso.

Adelaide Cacace

Teatro Gerolamo di Milano
dal 19 giugno al 18 luglio (il 14 luglio sarà chiusa)
tutti i pomeriggi tranne il martedì dalle 13.30 alle 19.00
biglietto €6

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: