Giuseppe Bellatrix: L’amore si illumina di te

raccolta di poesie
history 6 minuti di lettura

La donna al centro delle riflessioni di un uomo che, con frasi semplici ed incantate, ne esalta femminilità, dolcezza e purezza. Stimolo e fautrice del risveglio emotivo nell’altro, ma che troppo spesso smette di credere in sé stessa e nella propria forza interiore.

L’amore si illumina di te” è un’insolita raccolta di questi scritti, per come se ne viene a conoscenza e per il modo in cui si può reperire. Non si trova in libreria, non è recensita in nessun sito. Il suo veicolo è il passa parola, la curiosità, il consiglio di un’amica, il “te lo presto”.

Poco o nulla si sa del suo autore e del mistero si nutre la curiosità. Anche la mia. E in qualche modo sono riuscita a rintracciarlo ed a rivolgergli qualche domanda anche se, nel rispondere, poco ci ha rivelato.

Ciao Giuseppe, partiamo dalla firma del libro. Per quale motivo hai preferito usare uno pseudonimo e perché hai scelto proprio Bellatrix?
Ho scelto uno pseudonimo perché a scrivere non è la mia persona, ma la mia passione. La passione si trova dentro alla luce singolare di ogni stella dell’universo. Bellatrix mi ha colpito particolarmente perché una delle più luminose della volta celeste, ma non la più luminosa. La particolarità che la contraddistingue dalle altre è che è la più visibile dal globo terrestre. E ciò è importante perché così chi legge, se lo vorrà, potrà farlo guardandola in cielo ed esprimendo un desiderio.

Quando è nata in te la passione dello scrivere e chi sono le donne che hanno contato nella tua vita, contribuendo ad ispirare i tuoi scritti?
La passione ce l’ho da sempre, fin da quando ero piccolo, ma è sfociata intorno ai miei trent’anni a seguito di una crisi sentimentale. All’epoca è stato un modo per esteriorizzare le emozioni. Tutte le donne che ho avuto al mio fianco hanno ispirato in me la passione di scrivere. Devo ringraziare ognuna di loro se tutto ciò esiste e rispettare ogni pezzo del loro sentire, che è presente tutt’oggi nelle mie frasi e nei miei racconti.

Citazione 1
“Ogni sole che sorge all’orizzonte del tuo sorriso, riempie la luce dei tuoi occhi dell’intramontabile desiderio di abbracciarti per sempre”.

Gli occhi della donna amata ricorrono spesso nella tua poesia. Uno specchio da cui trarre energia e una porta per accedere ai sentimenti più intensi. Come sono gli occhi della tua donna?

Il mondo dell’amore può esistere nelle mie frasi solo attraverso gli occhi della donna, perché solo gli occhi del fascino femminile possono aprire il libro alle emozioni più belle della vita. Essi sono la massima espressione dei sentimenti, anche quelli più nascosti, ed è grazie all’intensità della loro purezza se le mie composizioni hanno preso vita.

Citazione 2
“Ricordati che sei una stella e che la tua natura è vivere nel cielo infinito. Non hai mai perso la tua luminosità perché la tua luce vive per sempre nel cuore di colui che si nutre della tua bellezza. Credi a quello che hai dentro e tutto di te tornerà a risplendere”.

Alcune tue poesie sono favole sull’amore con protagoniste figure femminili che hanno perso la consapevolezza e la stima in loro stesse ma che, grazie all’intervento di qualcuno che crede in loro, tornano a confidare nelle proprie capacità e nei sentimenti sinceri. Pensi davvero che le donne siano tutte anime pure, da salvare?
Penso che le donne siano anime di pura femminilità. Non ho il potere di salvarle, ma spero di dare loro un piccolo conforto di gioia e serenità, regalare loro un sorriso ogni volta che vanno a dormire per farle risvegliare con quella luce negli occhi.

In altre il ruolo è esattamente invertito ed è invece la donna che, con il suo sentimento, “salva” l’uomo. Per te è questo il senso dell’amore?
Il senso dell’amore è un concetto difficile da spiegare perché è molto soggettivo. Credo però che, al di là di tutto, l’amore sia il binomio perfetto della coppia che vince sempre su ogni cosa.

La raccolta non è in vendita. L’hai stampata a tue spese e regalata a poche persone. Ma il passa parola l’ha fatta scorrere di mano in mano, da lettrice a lettore. L’anonimato e la poca reperibilità stuzzicano la curiosità. Pensi di pubblicarla un giorno, magari firmandola con il tuo vero nome?
Non avevo intenzione di divulgare le mie frasi,L'amore si illumina lo scopo della raccolta era quello di fare in modo di conservarle, non disperderle. Poi ho pensato che se non fossero state lette non avrebbero potuto sopravvivere. Pubblicarle? Magari un giorno, ma non sicuramente per fini di lucro. Solo per regalare un sorriso a chi le leggerà. Se sarà, certamente con il mio vero nome;

Non si chiede mai ad un padre qual è il figlio che preferisce, ma se dovessi declamare una sola delle tue poesie…quale sarebbe?
Nella domanda hai dato tu la risposta. Non posso dire qual è la migliore, perché ognuna ha il suo significato da scoprire e vivere in ogni singola parola. Una in particolare forse c’è ma, rispetto alle altre, preferisco non indicarla. Posso però anticiparti che sto continuando a scrivere.

Molti di noi scrivono pensieri, parole, racconti e poesie, ma pochi hanno il coraggio, o l’incoscienza, di condividerlo.

Citazione 3
Vorrei che prendessi la mia mano ancora una volta
per portarmi con te sulla curva del tempo
accarezzandomi all’angolo del destino
dove troverai l’orologio della vita
che sarà il miglior alleato del tuo cuore
perché trasformerà l’energia della tua eleganza
in una purezza infinita di dolcezza

Federica Crociani

-----------------------------

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article