Maggioranza giallo-rossa: della crisi non v’è certezza

history 1 minuti di lettura

La maggioranza giallo-rossa e il Governo Conte allontanano la crisi o forse direi i tentativi di crisi. Quelli che da tempo mettono in scena Matteo Renzi e il suo partito. Non che non abbiano sponde, magari con contenuti diversi, da altre aree della maggioranza giallo-rossa. Dopo gli incontri di ieri con i rappresentanti di Iv, tema Revovery Fund, Mes e altro di non detto, i toni si sono abbassati. La ministra Bellanova uscendo dalle consultazioni è sembrata soddisfatta.
Ci saranno più dei 9 miliardi previsti per la Sanità? Forse sì. La task forse e cioè i manager per gestire i fondi non verrà creata? Forse no. E il Mes verrà utilizzato? Forse no. E si riuscirà a fermare l’incedere monocratico di Conte? Forse. Lui nega gli addebiti ma l’idea di due vicepremier non è così peregrina avendo sostenitori tra gli azionisti di maggioranza del suo Governo.
Nel mentre siamo in ritardo sull’organizzazione dei piani per la ripresa e soprattutto continuiamo ad andare nella direzione sbagliata per un futuro da cittadini.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: