Il Governo resta in piedi ma continua a barcollare

Palazzo Madama sede del Senato
history 1 minuti di lettura

La maggioranza al Senato era di 149 voti e il Governo ne ha incassati 156, inclusi tre senatori a vita e due transfughi da Forza Italia: Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin. I senatori di Italia Viva si sono astenuti come preannunciato.
Come era prevedibile resta in carica e non si va al voto. Del resto a parte Meloni che è sicura di fare un notevole salto in avanti, tutti gli altri sarebbero danneggiati dalle elezioni anticipati. Alcuni di essi rischierebbero la marginalità visto che il nuovo Parlamento avrà meno deputati e senatori e la soglia di sbarramento farebbe il resto.
Nel corso degli interventi prima del voto Matteo Renzi ha parlato di “mercato indecoroso di poltrone” e Conte ha risposto che è stato disponibile ma “IV ha scelto la via dell’arroganza“. Mentre Meloni e Salvini chiederanno udienza a Mattarella, Conte si prepara ad allargare il campo: “Serve un esecutivo più forte“. Altri costruttori con altri incarichi? Per ora c’è solo un Governo di minoranza.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: