Gran Bretagna: elezioni, Brexit e mercati finanziari

history 1 minuti di lettura

Adesso che elezioni britanniche si sono concluse si può andare avanti con i negoziati sulla Brexit. Il pesante stop subito dalla May non agevolerà i negoziatori di Londra, vuoi perché la posizione di scontro della premier deve essere ammorbidita e vuoi perché, se si finirà con una coalizione, difficilmente si parlerà all’unisono.
Intanto i rappresentanti europei in vista del 19 giugno quando partiranno formalmente i negoziati predispongono le loro richieste. Uno dei temi più scottanti è quello delle società finanziarie. Di fatto potrebbero chiedere, in maniera più o meno spicciola, alle società che ogni giorno consentono, per centinaia di miliardi di transazioni, le compensazioni tra vari attori finanziari, di trasferirsi sul continente per continuare ad operare in euro. Per la Gran Bretagna, ricavi in calo e decine di migliaia di posti di lavoro in fumo.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article