I dazi di Trump? Solo scaramucce, nessuna guerra commerciale

bandiera USA
history 1 minuti di lettura

È difficile credere ad una guerra mondiale, fatta di trincee inattaccabili, del commercio. Trump ha firmato per tariffe del 25% sull’acciaio e del 10% sull’alluminio, gli Europei hanno fatto sapere che se non ci saranno passi indietro cominceranno con bourbon, Harley Davidson e mirtilli rossi.
Il capitalismo globale, tra una crisi e l’altra, ha nel libero commercio di beni e servizi (molto meno di persone) un caposaldo del suo essere. E non è un caso se la Cina verrebbe colpita marginalmente, il Canada e il Messico sono fuori e l’Australia lo sarà. E perché non pensare che siano solo scaramucce per ragioni di politica interna? Distogliere l’attenzione dai problemi della Casa Bianca e le elezioni di midterm.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article