I voucher eliminati, attenti ai mini jobs

lavoro
history 1 minuti di lettura

La CGIL ha ottenuto il miglior risultato possibile: la cancellazione dei voucher. Ma come ha scritto il professore Giovanni Orlandini, quella della CGIL, potrebbe diventare una vittoria di Pirro. Si paventa l’importazione dei mini-jobs, con «limiti salariali ed orari (in Germania, rispettivamente di 450 euro mensili e 15 ore settimanali), cui sono associati oneri contributivi e (soprattutto) fiscali estremamente vantaggiosi per il datore. […] […] consolerebbe il fatto che ai mini-jobs alla tedesca sarebbero associati diritti dei quali i lavoratori accessori erano privi (ferie, maternità e malattia, in primis). Proprio questi diritti attestano infatti come una simile tipologia contrattuale sia configurata come una modalità strutturale di impiego […]. Una forza lavoro ingabbiata nella trappola della precarietà, con salari da fame e destinati ad un futuro senza pensione, visti i bassi oneri contributivi associati al suo utilizzo».

-----------------------------

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article