Il bagno di sangue continua e il Medio Oriente è una polveriera

Gaza Ottobre 2023

La speranza è che abbia torto Marco Bascetta quando scrive su il manifesto che «gli sviluppi della crisi in sono del tutto fuori controllo. E così le loro conseguenze nel mondo intero. Saltano vertici, si spezzano alleanze politiche, le piazze mediorientali ribollono, i lupi islamisti tornano a colpire in Occidente, la diplomazia è messa all'angolo a suon di bombe. […]. A nessuna delle molte domande che si affollano esiste una risposta plausibile». Almeno 3.785 palestinesi morti nella secondo le autorità locali, 1.400 gli israeliani uccisi dopo l'attacco di Hamas del 7 ottobre in . 16 giornalisti palestinesi morti. Violenze e uccisioni anche in Cisgiordania. Nel Mar Rosso, una nave da guerra , secondo il Pentagono, ha abbattuto tre missili da crociera e diversi droni lanciati dallo Yemen che avrebbero potuto essere diretti verso Israele. Il ministro della Difesa israeliano ha detto alle truppe: «Presto arriverà l'ordine di entrare a Gaza». Vedremo se i camion con gli aiuti umanitari entreranno dall'Egitto attraverso il valico di Rafah.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article