Il candidato premier Gantz vuole l’annessione della Valle del Giordano

israele
history 1 minuti di lettura

In Israele si terranno le nuove elezioni (la terza in meno di un anno) il prossimo 2 marzo e chiunque vincerà sarà comunque un esponente della destra. E la rincorsa tra i candidati è sempre a danno dei Palestinesi. Benny Gantz, Presidente del Partito Blu e Bianco e candidato premier alle elezioni ha dichiarato, senza troppi fronzoli, che avrebbe lavorato per far progredire il progetto di annessione della Valle del Giordano dopo le elezioni. Ha inoltre auspicato che Trump pubblichi il suo piano di pace. Quello mai nato e forse nemmeno concepito.
Di fatto le annessioni israeliane avvengono con le demolizioni di strutture palestinesi (riserve e reti idriche, edifici commerciali, ricoveri per animali…) e che nel 2019 hanno interessato circa 50 mila palestinesi in Cisgiordania
tra cui Gerusalemme est.
E non va mai dimenticato che 2 milioni di persone vivono nella prigione a cielo aperto della Striscia di Gaza.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: