Il razzismo in Italia esiste e va combattuto duramente

carrozzina disabilità
history 1 minuti di lettura

Continuiamo a tenere atteggiamenti e comportamenti troppo deboli nei confronti del razzismo, quello esplicito e quello subdolo. Chiunque sia l’autore, la classe sociale, la sua religione, il livello di istruzione deve pagare seriamente le conseguenze del suo comportamento. Altrimenti sempre più dovremo leggere e affrontare comportamenti immondi che minano gli individui e la tenuta della collettività. Come successo a Beatrice Ion, italiana di origine rumena, giocatrice della Nazionale italiana, poliomielitica costretta su una carrozzina per muoversi, che dopo essere stata aggredita  verbalmente (“tornatevene al vostro paesehandicappata di m.”, e suo padre anche fisicamente, dice che «ora nel villaggio dove abito c’è molta tensione, io papà e mamma viviamo nella paura». Purtroppo non sono bastate le centinaia di attestati di solidarietà che le sono arrivati.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piacuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: