In Europa a perdere sono migranti e rifugiati

history 1 minuti di lettura

La decisione del ministro degli Interni di impedire lo sbarco di migranti, lascandoli in mezzo al mare per il tempo necessario alle sue opportunità politiche ha compattato ulteriormente quei rappresentanti europei che, con varie modalità, sono contrari a qualunque apertura dei confini. Perfino la cancelliera Angela Merkel si ritrova a fronteggiare una crisi con il suo ministro dell’Interno, Horst Seehofer, spalleggiato dal cancelliere austriaco, Sebastian Kurz. Le viene chiesto di fatto di rivedere le sue posizioni sui migranti per arrivare ad un respingimento più ampio.
E poi ci sono le diplomazie messe in moto da accuse reciproche.
Siamo sicuri che a rimetterci, ancora una volta, saranno i migrati e i rifugiati, perché nessuno si occupa di sradicare le ragioni che quasi sempre sono alla base.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article