India: l’industria chiede restrizioni sulle attività economiche

bandiera dell'India
history 1 minuti di lettura

In India, il presidente della Confederazione dell’industria indiana, Uday Kotak, amministratore delegato della Kotak Mahindra Bank ha parlato della necessita di misure restrittive a livello nazionale “per tagliare i collegamenti per la trasmissione del contagio“, di fatto anche una riduzione delle attività economiche per salvare vite umane ed evitare sofferenze.
Narendra Modi, il premier indiano, per non pregiudicare l’andamento dell’economia non ha ancora deciso un lockdown nazionale. Le restrizioni sono state adottate per ora dai singoli Stati e Almeno 11 stati e territori dell’Unione.
Intanto da dieci giorni l’India registra oltre 300.000 contagi al giorno con punte vicine alle 400.000; i morti sono arrivati nel giorno di oggi a 3.689 con un totale dall’inizio di oltre 215.000 morti ufficiali, anche se le cifre sono per difetto e non di poco. Gli ospedali non sono più in gradi di reggere da giorni l’ondata di arrivi, mentre manca anche l’ossigeno.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: