Invasione Siria: il cessate il fuoco non basta

history 1 minuti di lettura

Se dalle parole passassimo ai fatti in Europa forse quanto detto dal presidente del Consiglio europeo Donald Tusk avrebbe una diversa valenza. Tusk ha spiegato che il “cosiddetto cessate il fuoco non era quello che ci aspettavamo, infatti questo non è un cessate il fuoco ma una richiesta di capitolazione dei curdi“. L’esercito di Erdogan dovrebbe ritirarsi. Molti civili curdi stanno abbandonando parte dell’area perché oltre alla guerra sanno che lì arriveranno i profughi siriani (da uno a due milioni è l’entità di cui si parla) dai campi della Turchia.
Intanto come se non bastasse, nonostante il cessate il fuoco, ci sono stati alcuni attacchi aerei e colpi di artiglieria da parte dell’esercito di Ankara e si sono verificati nella città di confine Ras al-Ain. Continuano ad arrivare accuse sull’uso di armi chimiche nei giorni scorsi e così esperti chimici dell’Onu hanno annunciato che stanno raccogliendo informazioni sul presunto uso di fosforo bianco.

canale telegram Segui il canale TELEGRAM

-----------------------------

Newsletter Iscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article