Israele: vincono Netanyahu e la politica di annessione

Israele Gerusalemme est Cupola d'oro
history 1 minuti di lettura

Agli israeliani non interessa che il loro premier sia indagato e che debba andare sotto processo con l’accusa di frode e corruzione. Manca lo spoglio del voto dei militari, ma Benjamin Netanyahu ha sconfitto il suo rivale l’ex generale dell’esercito Benjamin Gantz che però si trova con un partito, Blu e bianco, con gli stessi seggi nella Knesset (35 su 120) del Likud la formazione del premier. Il nuovo governo sarà una coalizione come i precedenti con la destra e i partiti religiosi. Magari Gantz finirà per sostenere il governo sull’annessione del Golan e delle colonie israeliane in Cisgiordania annunciate alla vigilia del voto da Netanyahu e appoggiat2 da Trump.
Per la prima volta in questa campagna elettorale non si è parlato di rapporti futuri con i palestinesi di cui nessuno parla seriamente nella comunità internazionale. Queste elezioni le hanno ancora una volta perse, forse definitivamente, i palestinesi e il diritto internazionale che continua ad essere calpestato.

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condividi l'articolo.
Condividi la cultura.
Grazie

In this article