Karma Letale di Marco Zadra

Karma Letale
history 3 minuti di lettura

Marco Zadra, “show man” versatile ed elegante, dopo aver scritto numerosi testi a carattere esistenziale senza mai prendersi troppo sul serio, questa volta si presenta al pubblico sotto forma di spirito. Il protagonista di Karma Letale – in perenne lotta con la depressione – dopo aver tentato il suicidio, “ovviamente” su consiglio del suo psicologo, si trova in uno stato di coma profondo ed è tenuto in vita artificialmente dalle macchine. Non è stato dichiarato ancora “clinicamente morto”. È solo …un po’ morto!!!

Karma Letale
In questa nuova dimensione incontra lo spirito di un idraulico anche lui sospeso tra la vita e la morte per problemi sentimentali. Un amore non corrisposto lo ha spinto a compiere un gesto estremo. I due “colleghi” ormai purificati dall’esperienza “pre-morte”, liberi, o quasi, da pulsioni terrene, incontrano uno spirito guida videodipendente ed anche molto indeciso, che li pone davanti ad una scelta difficile: andare nell’Aldilà oppure ritornare tra i vivi… per tuffarsi in un mondo che loro rifiutano e da cui spesso sono rifiutati.
La vicenda avrà dei risvolti estremamente interessanti…
Cosa scrivere di questo gustoso e divertente spettacolo? Inizia con una citazione di uno dei libri più divertenti di Nick Hornby: “Non buttiamoci giù”, dove alcuni personaggi la notte di S. Silvestro vorrebbero buttarsi di sotto. Anche in questo caso il protagonista sta per buttarsi giù, ma è la stessa intenzione di un idraulico (il bravo Gianluca Mandarini) che vuole farla finita sullo stesso balcone. Da questa premessa parte lo spettacolo, brioso e scoppiettante, che ti accompagna fino alla fine, circa 90 minuti, non facendo mai calare l’attenzione nello spettatore.

karma letale
La trama è piuttosto esile ma i personaggi sono azzeccati. Lo spirito guida, interpretato da Tiko Rossi Vairo, è un videodipendente ossessionato dai jingle pubblicitari, che interpreta ottimamente. Marco Zadra, si muove con molta dimestichezza e anche con una certa eleganza sul palco, mescolando probabilmente cose vere della propria vita con suggestioni trovate in giro nel bric a brac della vita. La trama si diceva, è piuttosto esile ed è l’occasione per sviluppare una serie di riflessioni e di battute non tutte aggiornate, ma che inserite nel contesto, tutto sommato, non sfigurano. Quella del Crociato, dopo un primo momento di perplessità, ha ottenuto infine di smantellare tutte le mie diffidenze. Insomma, lo spettacolo funziona, e va alla ricerca di una comicità che tenti di superare la volgarità, anche se non sempre ci riesce. E’ ben costruito e sopratutto è frutto di un pensiero e di un tentativo di assemblare un testo autonomo, che sia l’espressione della propria visione, e ciò è sempre da apprezzare in una scena teatrale come quella italiana, dove ci si adagia fin troppo spesso sui testi classici e sulle riletture delle riletture degli stessi lavori. Insomma, il coraggio di rischiare, va in qualche modo riconosciuto.
Altro aspetto piuttosto interessante di questo testo è l’affiatamento fra l’elegante e impostata recitazione di Marco Zadra, contrapposta invece alla selvatica e pasticciona recitazione di Gianluca Mandarini, che riesce però a conquistare la simpatia del pubblico. I due sono assolutamente diversi nel proprio approccio, ma è proprio questa diversità che rende lo spettacolo interessante. Uno dovrebbe essere la spalla dell’altro, ma alle volte le parti sembrano invertirsi, come è giusto che sia nelle coppie teatrali. Mandarini per certi versi ricorda la faccia di Bombolo, condannato ad essere quello che prende gli schiaffi nella commedia dell’arte.
Insomma, non siamo dalle parti della sperimentazione teatrale e neanche sulla rielaborazione psicoanalitica delle ossessioni e delle fobie dell’autore, ma se avete intenzione di passare una serata godibile, assistendo ad un testo originale che vi farà divertire, questo spettacolo fa per voi.

Francesco Castracane

Karma Letale
scritto e diretto e interpretato da Marco Zadra e con Gianluca Mandarini, Tiko Rossi Vairo
Al Teatro della Cometa” – via del Teatro Marcello, 4
fino al 22 maggio 2016

newsletter mentinfugaIscriviti alla newsletter

-----------------------------

Se sei giunto fin qui vuol dire che l'articolo potrebbe esserti piaciuto.
Usiamo i social in maniera costruttiva.
Condivi l'articolo.
Condivi la cultura.
Grazie

Temi relativi all’articolo: